Motorbike Adventure Team

Motorbike Adventure Team
Motorbike Adventure Team è formato da un gruppo di amici che hanno in comune una grandissima passione per i viaggi, la moto e per l'avventura. Assieme a voi, abbiamo realizzato qualcosa che va oltre l'esperienza personale, per quanto gratificante, di conoscere luoghi e popoli in regioni remote e spesso inaccessibili: far arrivare a quelle popolazioni un aiuto tangibile, non fatto solo di oggetti inutili.

giovedì 14 febbraio 2013

PROBLEMA GROSSO ,,,MA RISOLTO!!


Diario di viaggio del 11.2.2013
PROBLEMA GROSSO ...MA RISOLTO

Quando sono arrivati i pezzi di ricambio a Santiago mi sono accorto che non c'era pi il minicompressore (c'era però una piccola pompa a mano molto potente) ed al suo posto c'era invece, avvolto nel nylon, la parte posteriore del variatore con la frizione.
Beh, non ci crederete ma il problema accusato ieri dalla moto era proprio alla frizione; quando alle 8 mi preparo per vedere cosa ha Quadrotta in realtà stà piovendo forte (la pioggia continuerà a intermittenza per tutta la mattinata) e rimando il tutto alle 9 quando, pioggia o non pioggia, apro il carter del variatore (secondo me il problema “doveva” essere là):

 provo a mettere in moto e mi accorgo che uno dei due dischi posteriori gira in maniera anomala, fuori asse. Non so bene cosa possa essere successo ma la molla che spinge il disco è completamente rovinata, 

consumata nel suo punto di contatto col secondo disco (la limatura prodottasi è in tutto il carter) e quando il disco gira va a toccare il coperchio del carter provocando il rumore terribile che sentivo ieri (aumentando il numero di giri il disco tende a stabilizzarsi ed il rumore non si sente quasi più). La soluzione è abbastanza semplice, anche se richiede parecchio tempo di lavoro: sostituire tutto il blocco dischi variatore-frizione con quello inviato di ricambio; e pensare che in Africa ed Australia questo pezzo non mi era stato inviato e non era poi successo niente: sono o non sono fortunato (finora)?
Ogni volta che ho avuto un problema (di vario tipo...) ho sempre potuto trovare la soluzione e questa, secondo me, è una bella “botta di culo”!!!
In un'oretta buona di lavoro, aiutato da Samuel (meccanico di Puerto Natales che mi presta la chiave a tubo da 22 necessaria a mollare il bullone che blocca la frizione), unto per bene, sotto la pioggerellina che non smette levo la cinghia e tutto il blocco posteriore, lo sostituisco e richiudo il carter (e già che ci sono dò anche una controllatina e una pulizia al filtro dell'aria).
Stavolta inoltre, su suggerimento di Roberto e Marco, con cui sono stato in contatto via skype, fotografo anche per bene le varie fasi ed i pezzi avariati.
Provo finalmente a rimettere in moto (con un bel batticuore...) e tutto gira alla perfezione; faccio un giretto per le vie di Puerto Natales

 e Quadrotta non accusa alcun problema: nessun rumore sospetto, nessun problema di ripresa, tutto normale. Bene bene bene....
Mi faccio una bella doccia, mi cambio ((dopo tre giorni sempre con la stessa roba addosso ne avevo bisogno!!), porto a lavare la roba sporca e ne approfitto per un giro a piedi per la cittadina e per qualche piccolo regalino.


Stasera mi faccio un bel piatto di “centolla”, il rosso granchio gigante che è proprio la specialità di Puerto Natales; tutti gli amici cileni mi hanno detto che non posso essere a Puerto Natales e non provare la centolla e, sapete come si dice, no...: vox populi, vox Dei!!!!

2 commenti:

  1. E bravo Maurizio, quando sarai tornato a casa potrai fare il meccanico specializzato!!!
    Roby

    RispondiElimina
  2. francesco franzolin14 febbraio 2013 23:22

    per un po' avevo temuto che ci fosse qualche danno serio...meglio così!! e vai che si riparte!! ciao

    RispondiElimina

Qui puoi inserire i commenti ai post inviati da Maurizio