Motorbike Adventure Team

Motorbike Adventure Team
Motorbike Adventure Team è formato da un gruppo di amici che hanno in comune una grandissima passione per i viaggi, la moto e per l'avventura. Assieme a voi, abbiamo realizzato qualcosa che va oltre l'esperienza personale, per quanto gratificante, di conoscere luoghi e popoli in regioni remote e spesso inaccessibili: far arrivare a quelle popolazioni un aiuto tangibile, non fatto solo di oggetti inutili.

sabato 8 dicembre 2012

tante .azzate ma in realtà l'attesa è snervante

Diario di viaggio del 4, 5, 6 e 7  dicembre 2012

4.12

Giornata senza annotazioni particolari: una passeggiata a piedi fino in centro (con una bella sudata; oggi è una giornata piena di sole, con cielo azzurro senza nuvole ed il caldo si fa sentire), sistemazione mail e sito, dormitina pomeridiana, controllo itinerario australiano su atlante stradale molto preciso (e così metto giù tutte le distanze di tappa in tappa...).

Stefano e Annamaria sono andati come detto a Rottnest Island, una isoletta "caraibica" poco lontano dalla costa tra Perth e Fremantle: acqua cristallina,belle spiagge poco frequentate,una strada che in una trentina di km fa il periplo dell'isoletta e che si può percorrere soundefinedlo in bicicletta o a piedi. Ma soprattutto Rottnest è famosa per la sua colonia di Quokka, piccoli marsupiali che alla scoperta dell'isola furono scambiati per grossi roditori e che all'isola stessa, proprio per tale somiglianza, hanno dato il nome (rottnest=nido dei ratti). I miei due nuovi amici tornano in tarda serata ed abbiamo appena il tempo per raccontarci quanto hanno visto in questi due giorni, loro, e metterli al corrente che la moto sarà spedita venerdi ed arriverà a Pert nella notte tra sabato e domenica, io.

Mi infilo in tenda tra lampi e tuoni che non promettono niente di buono...

5.12 Piove forte tutta la notte e la tenda trasuda acqua: dormo poco e male. Al mattino il maltempo dà una tregua ma il cielo resterà comunque nuvoloso per tutta la giornata. Oggi devo prendere una decisione riguardo alla mia situazionje: Stefano e Annamaria sono simpatici e disponibili ma dovevo restare 4-5 giorni ed ora diventano 10-12; una terza persona che irrompe in una vita di coppia come minimo "influenza" il rapporto e poi...dopo un pò l'ospite "puzza". Per contro loro insistono che è pur sempre una situazione transitoria, che gli faccio piacere, che ci si racconta esperienze varie, etc etc... Ok, ci penso tutt'oggi e stasera, dopo aver parlato anche con Annamaria, prenderò la decisione: restare qui fino allo sdoganamento della moto o trasferirmi in un backpacker in città!!

Quando Annamaria ritorna le sottopongo il mio problema e ascolto con attenzione le sue risposte, cercando, per quanto possibile, di leggere nella sua mente: decido alla fine di restare, i due ragazzi mi sembrano sinceri quando manifestano piacere per la mia permanenza.

Poco più tardi arriva un collega italiano di Stefano al ristorante che vuole "disfarsi" di una vecchia Mazda 121 rossa perchè tra pochi giorni ritorna in Italia: andiamo a vederla a casa sua e bisogna dire che è messa bene; soprattutto il motore "canta" a dovere, l'impianto elettrico è tutto funzionante, la tappezzaria interna è immacolata: Annamaria decide di prenderla, anche se a vederla, come linea, è proprio bruttina ma per 900 $ australiani (poco più di 700 €) compreso il navigatore si tratta sicuramente di un buon affare. Il passaggio di proprietà avviene direttamente tra le due parti, con la compilazione di un modulo che verrà poi spedito al PRA australiano e soprattutto è assolutamente gratuito (altro che in Italia...).

Con la nuova rossa auto ritorniamo a casa e la mia amica è raggiante:ora ha un'auto per andare a fare la spesa al supermercato senza ritoprnare ogni volta con le braccia segnate da 5-6 borsette di plastica; festeggiamo con un bel piatto di gnocchi ai 4 formaggi.

Nella notte ancora pioggia.

6.12

Purtroppo stamattina il collegamento internet non funziona(forse le linee sono sovraccariche) e non riesco né a leggere le mail né ad aggiornare il sito: perdo solo un mucchio di tempo per niente.

Nel pomeriggio, con il cielo che si apre un po' ed esce anche un pallido sole, decido di lavare e pulire internamente la "nuova" auto dei due ragazzi: stasera andiamo a mangiare al ristorante dove lavora Stefano, in una zona "in" di Perth, e dobbiamo fare bella figura....

IL LIDO a Cottsloe è il ristorante più frequentato di una delle zone costiere più rinomate del Western Australiaundefined; è sul mare (e noi infatti ci godiamo il tramonto) e serve piatti italiani "rivisitati" per renderli più apprezzabili al palato degli australiani; la cucina è a vista ed i 6-7 cuochiundefined sono sempre indaffaratissimi perchè dalla mattina alle 10 fino alla sera alle 23 il locale è sempre traboccante di avventori. Apprezziamo gli antipasti (dalle olive ai calamari, dai granchi alle salsicce piccanti tutti serviti di contorni sfiziosi), un primo di linguine, il secondo di petti di maiale e alla fine dobbiamo arrenderci e non riusciamo a mangiare altro!!!!



 
Usciamo per una passeggiata sul lungomare ed ancora una volta non posso non apprezzare l'urbanistica australiana fatta di strade ampie ed alberateundefined, villette ad uno o massimo due piani (niente palazzoni o condomini), l'utilizzo del verde e delle particolarità del territorio non adattato alle necessità umane ma al contrario vero centro del paesaggio a cui è l'uomo che deve adattarsi. E non dimentico che siamo sempre all'interno di una città di 2 milioni di abitanti!

7.12

Ancora senza internet e questa è una disdetta perchè devono essere arrivate parecchie mail, sia riguardanti la spedizione della moto e dei documenti, sia di amici, sia di Aquazone (l'agenzia che si occupa della pubblicità di Quadro) riguardo un'intervista da realizzare con la RAI.

Ieri sera, nonostante le mie rimostranze, la cena è stata pagata da Annamaria ed io comincio a sentirmi a disagio perchè vabbè ospite ma....

Prendo la bici di Stefano, finchè loro sono al lavoro, e vado in centro città per vedere se trovo qualcosa da regalare loro: non so neanche io cosa, penso a qualcosa di utile ma al tempo stesso simpatico. Faccio per partire ma il tempo capriccioso scatena una serie di raffiche di vento miste a pioggia davvero impressionanti;parto quindi più tardi e arrivo a Perth city che è già pomeriggio.

La city è una babele di negoziundefined di tutti i tipi ed un formicaio di gente: in una zona ci sono i negozi dei cinesi, in un'altra quelli dei greci, poi gli italiani, i messicani, i polacchi,i brasiliani, i giapponesi..

La via più in è Fay Street e qui i marchi italiani di abbigliamento e accessori spadroneggiano: Gucci, Prada, Armani, Ferragamo hanno le vetrine più sfarzose ed eleganti e la clientela non manca di sicuro!

Assisto anche ad una brutta scena in una piazza con due poliziotti che fermano un barbone aborigeno (abbastanza su come grado alcolico) solo perchè è in mezzo ai turisti (non stava facendo niente di particolare) e le maniere che usano non sono certo dettate dal "galateo": spintoni, male parole, perquisizione con i guanti in lattice, etc etc.

Entro in diversi shop e mi chiarisco le idee sui regali da fare a Stefano e Annamaria: domani o domenica ritorno e ...si compra! Guardo anche per un atlante stradale dell'Australia ed una camicia con le maniche lunghe per me.Bene.

Intanto che cammino per le vie della cittàundefined mi arrivano sms dall'Italia riguardo alla spedizione di Quadrotta (tutto confermato) e dei documenti (era anche ora, no??) ed ora comincia l'attesa per arrivo, sdoganamento,ispezione per autorizzazione a circolare in Australia. Il momento della Ripartenza si avvicina,anche perchè sono veramente stanco di questa forzata inattività. Roberto mi scrive anche che hanno aperto il motore di Quadrotta e l'hanno trovato in perfetto ordine, quasi non avesse neanche corso: bene anche in questo caso, vuol dire che il mio tipo di guida non stressa troppo i componenti meccanici e questo servirà quando la prova diverrà più impegnativa.

2 commenti:

  1. Sabrina (Emergency Padova)8 dicembre 2012 09:42

    Maurizio! Quanto si percepisce il tuo stato d'animo in ciò che scrivi. :-( Dai che fra un po' ci siamo.
    Capisco benissimo ciò che provi a star fermo in un luogo senza far "nulla".. con "tutti gli altri continenti" da visitare poi... (questo posso solo immaginarlo invece...)
    Gentilissimi Stefano e Annamaria, due belle persone proprio, ed è proprio per le persone che incontri nel tuo camino che sono particolarmente felice... disponibili, simpatiche, gentili... che caspita, mica facile!
    Quindi, Quadrotta... le hanno fatto un bel check completo eh? Mi piace che guardi sempre il lato positivo, ma d'altronde noi siamo fatti così e guai a cambiarci!
    Dai che fra un po' la riabbracci e riprendete insieme la vostra splendida avventura.
    Bellissime le strade dell'Australia, è così che dovremmo vivere.. ospiti con rispetto di una natura che ci da il permesso di contemplarla e viverla... magari anche qui! Rimango in fremente attesa di tue ulteriori notizie e cioè: Quadrotta è arrivata! si riparte! (finalmente).
    Per quanto riguarda il tempo...da noi qui ha nevicato un bel po' stanotte, era bellissimo vedere tutto illuminato dal riverbero della neve, sai quell'atmosfera proprio pre-Natale... Speriamo si sciolga presto però, che abbiamo il banchetto di Emergency oggi e volevo proprio parlare di te e di ciò che stai compiendo.... Quindi grazie per le tue news sempre aggiornate (naturalmente connessione permettendo). Un abbraccio grandissimo. Sabrina

    RispondiElimina
  2. Ciao Maurizio. ti seguiamo e ci sembra tutto ok. ti diverti pure? qui 1 grado con neve. la tua allieva anna domani ha superato per ora 4 prove di selezione per le provinciali. sono rimaste in 24. nessun proiettile sulla moto sinora?
    rosella, federico e anna. Ciao

    RispondiElimina

Qui puoi inserire i commenti ai post inviati da Maurizio