Motorbike Adventure Team

Motorbike Adventure Team
Motorbike Adventure Team è formato da un gruppo di amici che hanno in comune una grandissima passione per i viaggi, la moto e per l'avventura. Assieme a voi, abbiamo realizzato qualcosa che va oltre l'esperienza personale, per quanto gratificante, di conoscere luoghi e popoli in regioni remote e spesso inaccessibili: far arrivare a quelle popolazioni un aiuto tangibile, non fatto solo di oggetti inutili.

lunedì 1 luglio 2013

DECISIONE DURA....MOLTO DURA

diario di viaggio del 30.6.2013
DECISIONE DURA...MOLTO DURA

Siamo stati bravi, veramente; anche Aldo ce l'ha messa tutta e alle 6 meno un quarto siamo nel piazzale dietro all'hostel 490 con le moto pronte e caricate; ultime controllatine, un saluto al buon Alexander e via; la strada la conosco, me la sono guardata su google maps e la percorro con facilita' nel poco traffico di quest'ora.
Una leggera nebbiolina ci accompagna fin alla periferia di Irkutsk, poi infittisce e infine sparisce del tutto lasciando in cielo una limpida giornata di sole siberiano: non una nuvola!!
Ci fermiamo per il rifornimento dopo solo 40 km e qui l'amara sorpresa: la moto di Aldo e' tutta imbrattata di olio; leviamo tutto il carico, apriamo il vano motore e...la cannula e' scoppiata,sventrata dalla troppa pressione causata dal by pass applicato ieri; puliamo per bene il tutto, applichiamo una sistemazione di fortuna sulla cannula, leviamo il by pass e lasciamo libero lo sfiato (in moto da non creare pressione nel circuito) e ripartiamo, dubbiosi e al tempo stesso speranzosi...
10 km dopo altra sosta; fumo bianco e olio sul mio cupolino che arrivano dalla Quadrotta di Aldo davanti a me; altra sistemazione di fortuna portando un nuovo by pass a finire dentro ad una bottiglietta con doppio sfiato laterale; ripartiamo, stavolta ancora piu' dubbiosi.... e dopo soli 5 km siamo costretti a fermarci; ci viene da piangere, non vogliamo pensarci ma la prospettiva e' li' sotto ai nostri occhi: non possiamo piu' continuare in questa maniera, bisogna rientrare con la moto a Irkutsk!!!
Restiamo muti per qualche minuto, vagliando a mente ognuno per conto suo tutte le possibili soluzioni; poi e' Maurizio che e' costretto a dirlo.... bisogna separarsi, se vogliamo uscire entrambi con le moto, entro il tempo di scadenza del visto e senza ulteriori strascichi doganali (pendenze penali e amministrative) BISOGNA SEPARARSI!!!
Aldo sul momento non vorrebbe, pensa a tutte le cose che dovrebbe fare da solo a Irkutsk ma Maurizio lo rassicura che non sara' solo: Anna, Gabriella e Roberto-Marco di Quadro saranno con Lui a sostenerLo e aiutarLo; con il groppo in gola i due amici si abbracciano e si lasciano (Madonna quanto e' stata dura...!!!) e partono in direzioni diverse; in effetti Aldo appena arrivato Irkutsk ha contattato chi di dovere in Italia e le cose si stanno gia' muovendo.
Per conto mio ho viaggiato da quel momento, erano circa le 10 e mezzo del mattino, per altri 1000 km, arivando a Krasnojarsk verso le undici di sera (ancora chiaro, ovviamente...); 1000 km duri, tante busche, tanti tratti in sterratio, andamento lento per l'attraversamento di piccoli villaggi e per il traffico di camion, anche un po' di pioggia...viaggio ma la mente non e' libera, il pensiero del distacco resta sempre e ... non mi sento in colpa, so' che era l'unica cosa da fare (una volta imbarcata la moto Aldo sara' libero di uscire dalla Russia entro la scadenza e lo stesso avverra' di me se riusciro' ad arrivare senza ulteriori intoppi alla frontiera con la Lettonia) ma mai avrei voluto che succedesse una cosa del genere.
Vabbe', andiamo avanti....domani altri 800 km fino a Novosibirsk, grande citta' siberiana dove trovero' gli amici di Gabriella ad attendermi; il All Around The World continua, monco di uno dei suoi interpreti ma...continua. 

5 commenti:

  1. ciao Maurizio, mi spiace che sei rimasto solo...
    vedo che però non ti sei perso d'animo, in questo momento oggi hai già fatto quasi 400km.
    Dacci dentro...
    Buona strada
    Roby

    RispondiElimina
  2. orza Maurizio, e un abbraccio forte ad Aldo chenspero di vedere qui a Sassari...
    ..1000 km al giorno..sei un grande..ciaoo Luca Manca

    RispondiElimina
  3. Giorgio Perini1 luglio 2013 19:41

    Caro Maurizio, immagino quanto sia stato difficile prendere la decisione di continuare da solo, tuttavia, il fine della tua missione è talmente importante che compenserà il grande dispiacere di questi giorni.
    E come direbbe un saggio: era destino.
    Un abbraccio e buona strada.
    Gio

    RispondiElimina
  4. Ciao Maurizio,
    posso solo immaginare la vostra disperazione nel prendere quella decisione,una situazione che fino all'ultimo si spera di risolvere,mi dispiace un casino.Spero che in futuro possiate ancora fare dei viaggi insieme per altre missioni.Io e Sabry crediamo nei tuoi racconti,spero di non averti fatto credere l'incontrario con qualche commento per tirarte sù el morae...sai in italiano avevo 4.
    Comunque quando torni se bevemo na birra insieme.Sempre rock'n'roll
    Luca el barba e Sabry (uscita con 8 )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Luca no, ansi el contrario, Te si sempre sta' un spasso lesarte e un grande conforto. Paea bira sempre pronto... non bevo vin ma ea bionda (o ea rossa o ea nera irlandese) ea va' xo che xe un piassere!!!
      Un caro saudo anca aea Sabry (che ga' finio i esami e desso sea spassa...giusto???

      Elimina

Qui puoi inserire i commenti ai post inviati da Maurizio