Motorbike Adventure Team

Motorbike Adventure Team
Motorbike Adventure Team è formato da un gruppo di amici che hanno in comune una grandissima passione per i viaggi, la moto e per l'avventura. Assieme a voi, abbiamo realizzato qualcosa che va oltre l'esperienza personale, per quanto gratificante, di conoscere luoghi e popoli in regioni remote e spesso inaccessibili: far arrivare a quelle popolazioni un aiuto tangibile, non fatto solo di oggetti inutili.

giovedì 25 luglio 2013

INTERVISTA E CUSTOM CLEARANCE

diario di viaggio del 23, 24 e 25.07.2013
INTERVISTA E CUSTOM CLEARANCE

Faccio molta fatica ad addormentarmi; ci sono le 4 ore di differenza (e quando qua sono le 23 in Italia sarebbero le 19 ed e' difficile addormentarsi alle 19) ma soprattutto c'e' che il sole qui tramonta tardi e si alza presto e resta luce fino a tardi e ... ogni volta che mi addormento sono ormai passate le due di notte.
Tutto questo per dire che dormo parecchio; e' da molto tempo che non mi succede questo e ne approfitto con gusto; mi sveglio presto (per non perdere l'abitudine quando poi dovro' ricominciare a trotterellare), faccio colazione e poi, non avendo altro da fare, mi ributto a letto e mi riaddormento come un angioletto (oddio, proprio angioletto non sono, ma, insomma...).
Nel pomeriggio esco e vado ai parchi, ai lungofiume, ai monasteri, ai supermarket per la spesa... sono stato ancora anche al MacDonald e ancora mi sono fatto una bella pastasciutta!!!
Alle 19.30 di martedi, in collegamento Skype, mi chiama Lidia Galeazzo, giornalista di RAI DUE, ed in pochi minuti imbastiamo una intervista sul viaggio, sulle motivazioni che hanno portato a realizzarlo, sulle impressioni riportate, su cosa restera' dopo: una cosa veloce ma abbastanza esaustiva.
Indosso la maglietta Emergency ... e gia' di questo sono orgoglioso (anche per la gioia dei miei amici del gruppo di Padova che saluto con affetto) e Lidia mi dice che durante la messa in onda sara' proiettato il filmato realizzato da Quadro (e anche di questo sono particolarmente felice).
Dovrebbe, e ripeto dovrebbe ( i palinsesti della RAI cambiano di minuto in minuto e quindi la certezza non c'e' mai..), andare in onda durante il TG DUE delle 13 di giovedi 25 e cosi' spedisco una serie di mail per avvisare gli amici: speriamo non sia una bufala come l'altra volta!!!
Giovedi mattina all'orario di apertura (le 9 qui in Russia) vado alla DHL di Ekaterinburg per un incontro col Sig. Vadim Sutormin, il responsabile che sta' seguendo la spedizione del pezzo dall'Italia; mi dice che ci sono problemi con il Custom Clearance e che io ed Alexandre di Avtoban dobbiamo recarci in dogana per compilare dei moduli e pagare delle tasse di importazione (di cui la DHL Italia non aveva assolutamente informato la Quadro: ancora una volta, e non ho assolutamente alcun ritegno a dirlo, DHL si e' dimostrata superficiale e inadeguata!!!) Mi ripeto: quando un cliente si affida ad uno spedizioniere paga un servizio e lo spedizioniere si fa pagare in base al servizio che offre; non e' possibile che lo spedizioniere non sappia che spese ci sono da sostenere al momento della consegna. Quello e' un suo preciso compito!!!
Ma tant'e'...Mi accordo con Alexandre che mi passi a prendere all'ostello in Ulitsa Serova 25 (insieme con Lui c'e' anche Dima) ed andiamo all'aeroporto; e qui ancora non capisco se quelli della DHL ci fanno o ci sono: l'ufficiale della dogana ci dice che basta che DHL prepari le carte, noi ritorniamo qui, paghiamo le spese che ci sono e ci viene consegnato il pacco. Fine del discorso!!!
Alexander telefona alla DHL Ekaterinburg e ci viene risposto che domani dopo mezzogiorno la documentazione sara' pronta: ma come dopo mezzogiorno, cazzo di Buddha!!! Se andiamo dopo mezzogiorno avremo il pacco solo verso sera e non sara' possibile effettuare la sostituzione sulla moto; in mezzo ci sono sabato e domenica ed i lavori si eseguiranno solo lunedi ed io potro' partire solo martedi, un'altra settimana persa!!
Ritorno in ostello e provo da una parte ad interessare Quadro del problema e dall'altra a spedire personalmente una mail a Mr. Vadim Sutormin di DHL Ekaterinburg chiedendogli GENTILMENTE se puo' far preparare la documentazione per questa sera e noi passiamo a prenderla in prima mattinata per poi recarci immediatamente in aereoporto. Niente da fare e' la risposta, il pacco arrivera' solo nel primo pomeriggio di domani e la documentazione potra' essere compilata solo dopo l'arrivo.
E' una maledizione, sono condannato a restare qui altri 4 giorni (se tutto va bene); faccio rapidamente il conto e mi accorgo che ormai sono passati piu' di 20 giorni da quando Quadrotta si e' fermata lungo la strada in prossimita' della rotatoria di Dalmatovo ... e quando ripartiro' ne saranno passati 26, un'eternita'!!
Ok, mi tranquillizzo, non posso farci niente, mi devo adattare e cercare di fare le cose al meglio...
Altre lunghe passeggiate, altre esplorazioni della citta', altri incontri qui in ostello (stanotte e' arrivato Tom, 25 anni di Sydney, tre mesi in giro per Asia ed Europa utilizzando treno e altri mezzi pubblici: bella persona).
Vorra' dire che sfruttero' il tempo anche per organizzare la serata del ritorno a casa....

6 commenti:

  1. Giorgio Perini25 luglio 2013 14:53

    Coraggio Maurizio, me lo hai insegnato tu che quando sei in giro per il mondo i tempi sono sempre relativi. Vuoi per una improvvisa innondazione, vuoi perchè non esiste il ponte segnato sulle carte, vuoi perchè si rompe il mezzo, vuoi perchè il comandante del barco è sbronzo e non si può navigare... Tutti noi ti siamo vicini e aspettiamo la conclusione dell'All around the world per festeggiarti adeguatamente e continuare a far sì che la tua iniziativa porti i frutti sperati per la realizzazione della sala operatoria per Emergency.
    Un abbraccio
    Gio (e tutto il L.C. Padova San Pelagio)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e già, il capitano del barco. e chi se lo dimentica

      Elimina
  2. Ciao Maurizio,
    miii stì Russi,restare fermi per incompetenza di queste persone dà molto fastidio,non mollare ti aspettiamo per un grande banchetto,sempre rock'n'roll a go go
    Luca el barba e Sabry

    RispondiElimina
  3. Sito rivá? Iera ora!! Ciao intanto, e cerca di portar pazienza, quando è così qualcuno spaccherebbe tutto io sarei più drastico mi Virna da spaccar facce,ma dai va ben così sei torneo e si riparte.,nn saranno le ulti,e rogne altre,ne arriveranno ma ormai il più e fatto. Foto no? Ti aspettiamo ciao

    RispondiElimina
  4. News, news, news.....
    ciao Maurizio, nessuna nuova, siamo in trepida attesa...
    Roby

    RispondiElimina
  5. Ciao Giorgio, ciao Nicola, ciao Luca e Sabry, ciao Roby, ciao a tutti, oggi pubblico il nuovo post ma intanto Vi anticipo che la battaglia con DHL e dogana russa e' stata dura, ben tre volte andato in aereoporto Koltsovo a Ekaterinburg (ogni volta 20 + 20 km): adesso la sitruazione e' che con la dogana abbiamo finito ma dobbiamo ritornare lunedi mattina a prendere materialmente il ricambio alla DHL (nuovamente in aereoporto), montarlo su Quadrotta (Dima dice che in 2-3 ore tutto e' finito), provare se va, e, se tutto e' ok, martedi mattina parto in direzione Perm. Non mi illudo piu' ma ci spero!!!
    A martedi dunque...Vi anticipo che ho preso la decisione di non pormi date per il rientro: anche se sara' "tardi" mi faccio il viaggio con calma, mi vedo quello che ho voglia di vedere, vado dagli importatori tedesco e francese anche se non organizzano eventi e ritorno....quando ritorno, senza obiettivi e date.
    Raccontero' tutto e meglio piu' avanti. Un caro saluto a tutti Voi. Ciao ciao.

    RispondiElimina

Qui puoi inserire i commenti ai post inviati da Maurizio