Motorbike Adventure Team

Motorbike Adventure Team
Motorbike Adventure Team è formato da un gruppo di amici che hanno in comune una grandissima passione per i viaggi, la moto e per l'avventura. Assieme a voi, abbiamo realizzato qualcosa che va oltre l'esperienza personale, per quanto gratificante, di conoscere luoghi e popoli in regioni remote e spesso inaccessibili: far arrivare a quelle popolazioni un aiuto tangibile, non fatto solo di oggetti inutili.

mercoledì 9 gennaio 2013

Go East


3.1.2013

GO EAST

Ieri sera c'era anche una mail di Ade e Casey, due non più giovani australiani, amici di Christian Ruzzarin. Ho conosciuto Christian a Conselve dove proiettava immagini e filmati del suo viaggio GO EAST, 9 mesi da Albignasego all'Australia, passando attraverso l'Asa centrale e la Mongolia, la Corea del Sud e d il Giappone. Con Lui siamo poi stati ai Motodays a Roma insieme e ...siamo diventati amici.

Ade e Casey, conosciuti da Christian durante il suo viaggio e Simon e Monica, conosciuti invece in Kazakhstan, abitano a Coffs Harbour, 600 km a nord di Sydney. Ora invece Simon è a White Cliffs, a poco più di 200 km da Broken Hill, dove presta momentaneamente servizio presso la locale Health Clinic (l'ambulatorio).



Non ci penso due volte e vado a trovarlo; l'ambulatorio è piccolo ma molto ben atrezzato per un picolo paesino come White Cliffs (famoso per gli opali), ai margini del deserto. Ha con sé la sua Honda Transalp 700, attrezzata con borse Touratech e gps Garmin; chiacchieriamo amichevolmente intanto che cambia la flebo ad un anziano paziente e ci raccontiamo dei rispettivi viaggi fatti o ...da fare: ci facciamo anche una foto con Quadrotta!!! La moglie di Simon (Monica) è partita proprio stamattina per tornare a casa; ritroverò Lei, Ade e Casey quando arriverò a Coffs Harbours fra poco più di 10 giorni.

Oggi devo arrivare a Nyngan, piccola cittadina sulla Mitchell HWY. Il motel che trovo (non c'è altro) è proprio brutto e la stanza ancora peggio, con ragnatele dappertutto, muri scrostati, idea di rassegnazione e abbandono; al piano inferiore c'è la birreria e sala scommesse. E' anche per questi posti che stò facendo questa strada che nessun “turista” farebbe mai: per conoscere la vera Australia, non la costa, le grandi città, parchi con i turisti, ma l'Australia del ceto medio, delle piccole cittadine di 10-15.000 abitanti dell'interno, dei farmer, dei contadini, del vivere lento e tranquillo. Beh....per adesso la stò proprio trovando!!!

1 commento:

  1. Sabrina (Emergency Padova)9 gennaio 2013 12:11

    Maurizio, ti stimo... il percorso più vero e non certo il più facile... grande!

    RispondiElimina

Qui puoi inserire i commenti ai post inviati da Maurizio