Motorbike Adventure Team

Motorbike Adventure Team
Motorbike Adventure Team è formato da un gruppo di amici che hanno in comune una grandissima passione per i viaggi, la moto e per l'avventura. Assieme a voi, abbiamo realizzato qualcosa che va oltre l'esperienza personale, per quanto gratificante, di conoscere luoghi e popoli in regioni remote e spesso inaccessibili: far arrivare a quelle popolazioni un aiuto tangibile, non fatto solo di oggetti inutili.

martedì 1 gennaio 2013

Nullarbor Plane: proprio niente di niente eh....

29.12
Ricaricare completamente tutta la moto mi porta via un po' di tempo ma nel silenzio assoluto dell'ostello (stanotte gli ultimi ragazzi/e sono andati a letto verso le 4.30) faccio tutto con calma.
Riprendo la strada gia' fatta poco piu' di 15 ngiorni fa fino a Coolgardie e ritrovo le stesse sensazioni; a Coolgardie giro a Dx e imbocco una bellissima strada in mezzo a fitti boschi di eucalipti, con belle curve e continui saliscendi: una goduria.


Norseman e' invece una cittadina in completo stato di abbandono: molti i negozi chiusi, le case abbandonate (anche il backpacker dove dovevo passare la notte), cani randagi per le strade.
Per 40 $ trovo una stanza sopra ad un pub e metto la moto dentro al cortile: si rivelera' un grosso errore perche' il proprietario non abita li' e quando alle 2 di notte il pub chiude, lui saluta tutti e se ne va a casa e....il seguito nel diario di domani

30.12
Alle 5 sveglia, colazione, barba, preparazione borse moto, tutto pronto.

Alle 5.30 scendo e ...la moto e'' chiusa dentro al cortile ed entrambi i cancelli sono chiusi. Nel pub non c'e'' ovviamente piu'' nessuno ....Cosa faccio? Niente, aspetto...e aspetto fino alle 7.30 quando arriva la ''signora delle pulizie'' e posso riprendermi la moto, porca vacca. Ho perso quasi due ore e quindi mi avvio veloce fuori Norseman, imboccando una strada famosa in Australia: la Eyre HWY attraversa infatti la Nullarbor Plane, la piana con il rettilineo piu' lungo del mondo.

Strano a dirsi ma di traffico ce n'e', ed il caldo si fa sentire...ma non proprio tanto; i 710 km che mi separano da Eucla Pass vanno quindi via abbastanza tranquillamente: la strada ' stata sicuramente monotona ma mi aspettavo peggio. Da Eucla si vede il mare, a tratti nascosto da alte dune bianche: domani, mentre si va, puo' darsi che ci scappi anche un bagnetto.



Nella tiepida serata australiana conosco Sara ed Andrea, Lei romana e Lui leccese, che con un vecchio van verde stanno girando l'Australia e hanno deciso di fermarsi alla Roadhouse perche' hanno un problema al motore; sono simpatici e chiacchieriamo tranquillamente fino al momento di coricarsi: con loro foto finale con gli straccetti della pace di Emergency.


31.12
Eh no, niente bagnetto, anche se la tentazione sarebbe veramente grande. In realta' il mare e' vicino solo alla partenza da Eucla e poi all' arrivo a Ceduna: in mezzo diversi ambienti, dalla pianura senza alberi che da' il nome alla piana alla foresta di eucalipti, per finire con basse colline sulle quali spiccano i campi coltivati, le farm, gli allevamenti.

Sono ormai in South Australia ed il traffico comincia leggermente ad aumentare d'intensitá'.
Ceduna e' bella, come sono belle le spiagge attorno; e' affaciata sulla Great Australian Bight, la parte di Southern Ocean dove da giugno ad ottobre vengono a figliare le balene.
Di brutto, per me, non c' la linea telefonica, non c'e' campo, e quindi non posso collegarmi con Anna: che disdetta, lontani, all' inizio dell'anno e anche senza la possibilita' di sentirci. Madonna, ma quando marriva sto nuovo computer?
Per fortuna la signora alla reception del Big 4 Holiday Park dove ho trovato una stanza (e dove restero' anche per domani) mi da' la possibilita' di utilizzare il suo computer e cosi' riesco a mandare qualche mail e a leggere quelle arrivate.
Mi accordo con Lei (che e' gentilissima con me dopo che le ho raccontato del ALL AROUND THE WORLD) e domani, se non ci sono imprevisti, riusciro' finalmente ad aggiornare il sito (mi ci vorranno diverse ore visto che sono quasi due settimane che non riesco a trovare tempo o connessioni disponibili).
La notte dell'ultimo dell'anno la passo in stanza, dormendo saporitamente dopo i soliti 720 km quotidiani.
A tutti Voi che leggete queste righe i miei piu' sinceri auguri per un sereno 2013; che l'Anno Nuovo Vi porti la possibilita' di realizzare i Vostri sogni...io il mio lo sto' gia' realizzando. 

4 commenti:

  1. È noi ???? Con i Lazzarin i pappinato con Gianni venessia da Andrea per il veglione di fine anni con la fantastica pizza di Andrea e come sicuramente Anna ti dirà ..l'ho subissata di domande su di te...auguri mauri!!!!

    RispondiElimina
  2. Sabrina (Emergency Padova)1 gennaio 2013 14:28

    Maurizio, vuoi che ti dica? Stasera un brindisi era per te. Si si, ed i miei amici erano tutti d'accordo, Dai che il pc arriva, tempo tecnico e arriva.. certo che... sei già arrivato a 720 km al giorno? lo so che un "centauro" come te non li sente ma.. occhio è? non farci preoccupare! Un abbraccio e ancora BUON ANNO! Sabry

    RispondiElimina
  3. Tanti Tanti Auguri di Buon Anno Maurizio!!!
    oggi Ade mi ha chiesto di te, ti rimando il loro indirizzo via email, ciao!

    RispondiElimina
  4. hai fatto rifornimento alla shell a Wilcannia?
    buon viaggio, e come ti trovi con il tripode, Quadrotta?
    Roby

    RispondiElimina

Qui puoi inserire i commenti ai post inviati da Maurizio