Motorbike Adventure Team

Motorbike Adventure Team
Motorbike Adventure Team è formato da un gruppo di amici che hanno in comune una grandissima passione per i viaggi, la moto e per l'avventura. Assieme a voi, abbiamo realizzato qualcosa che va oltre l'esperienza personale, per quanto gratificante, di conoscere luoghi e popoli in regioni remote e spesso inaccessibili: far arrivare a quelle popolazioni un aiuto tangibile, non fatto solo di oggetti inutili.

martedì 22 gennaio 2013

LA GIORNATA PIù LUNGA...

Ancora in mattinata il collegamento con Anna per le ultime cose da spedire con Quadrotta e con Roberto per sentire come è andata al Bike Expò. Ed è così che vengo a sapere da Roberto che sabato prossimo, 26 gennaio, andrà in onda un servizio dopo il telegiornale delle 13.30 su RAIUNO, in una trasmissione che si chiama Easy Rider....Wow, che stiamo diventando famosi?
Mah, per me in realtà non cambia niente ed il programma purtroppo non lo vedrò....e così continuiamo con le solite cose!!
Preparo la borsa

 e lo zainetto per tempo e aspetto fuori del backpacker


 lo shuttlle che all'una verrà a prendermi per portarmi all'aereoporto. Anche oggi cielo grigio che minaccia pioggia ma come temperatura si stà proprio bene. All'aereoporto mi trovo un posto in una poltrona e aspetto che arrivi l'ora del check in; dopo un pò decido di perdere 5 minuti per comprare alcuni souvenirs da portare in Italia ed, essendo da solo, lascio la borsa grande sopra la poltrona: non l'avessi mai fatto!!!! Sono solo 5 minuti ma quando torno la borsa non c'è più: sono passati due agenti della security (in assetto da guerra con anfibi, pantaloni multitasche colme di caricatori, pistolone alla cintura e da 3 a 4 telefoni e walkie-talkie un pò dappertutt , cappelino tipo baseball calato sugli occhi) e l'hanno requisita come Lost Baggage e portata per analizzarla con i raggi ics al loro deposito.Porca vacca, oltre alla paura di essermi fatto rubare la borsa devo anche sorbirmi la ramanzina che non si lasciano i bagagli abbandonati e che loro li prendono anche per paura degli attentati. E il bello è che hanno anche ragione....
Mi imbarco alla fine normalmente e faccio tutto il viaggio con a fianco la simpatica Rosa, parrucchiera boliviana che vive ad Auckland in Nueva Zelandia (come lo dice Lei), che in poco tempo mi racconta tutta la storia della vita Sua e di metà dei suoi familiari e mi dice che conosce l'Italia perchè con una Sua acconciatura su una modella famosa ha vinto un viaggio premio nel nostro paese (cosa di cui è orgogliosissima!!!). Stà tornando in Bolivia dalla "mamà" che non sta bene e Lei è preoccupata per la Sua salute. Ah, la mamà ha 96 anni ma non sono tanti perchè Rosa viene anche per salutare la zia che abita di fianco e di anni ne ha....115.
Questa lunghissima giornata non ha fine per me: non ci crederete ma l'aereo

 è partito puntualissimo da Sydney alle 19.30 ma quando, dopo quasi 14 ore di viaggio senza scalo, sbarco felicemente a Buenos Aires
sono le...19.15 dello stesso giorno!!!  Scherzi del fuso orario....
Dal terminal A del nuovissimo e costruendo aereoporto internazionale EZEIZA mi trasferisco al terminal C da cui partirò domattina verso le 7.30. Quando arrivo il terminal è un formicaio brulicante di gente di tutte le nazionalità  in movimento, ma già verso le 23, dopo una cena con "baguette con Jamon, salada, queso e tomato" e una fanta, l'aereoporto è quasi deserto: restano solo 4-5 agenti della securidad e una decina di viaggiatori

 che come me hanno il check in presto domattina.





6 commenti:

  1. Ciao Maurizio,e via così,si riparte scalda il 2+1 e punta l'avantreno verso nord.Buon inizio America del sud.Vida loca Luca el barba

    RispondiElimina
  2. se fossi arrivato qualche giorno prima, avresti potuto fare qualche km della Dakar, come concorrente ampiamente abilitato x ciò che hai fatto fino ad ora, ed in una categoria speciale, xchè penso non ci siano tre ruote!
    Buona america del sud.
    Roby

    RispondiElimina
  3. Sabrina (Emergency Padova)22 gennaio 2013 10:24

    Wow! Longeva la famiglia boliviana eh? Bene bene.. ma... con la simpatica Rosa che ti raccontava la storia della sua vita sei riuscito anche a riposare un po' :-p Comunque bella sta cosa e complimenti a Rosa per aver vinto un viaggio nel nostro splendido paese.... Quindi Maurizio... ripartito eh? bene bene. Era ora! ma.. OCCHIO ALLE BORSE!!!!!!!!!!!!!! Managgia a te! Ti è andata pure bene! Dai che guarderemo tutti "Easy Rider" sabato. un abbraccio. Sabry

    RispondiElimina
  4. Massimo Centoallora22 gennaio 2013 22:38

    E proprio vero che in ogni angolo della terra ....... c'è una parrucchiera di nome Rosa!
    Comunque vedessi che figo che era Roby domenica durante l'intervista.....
    Non so se si riesce, ma gli ho scattato alcune foto che mi piacerebbe farti vedere.
    A presto. Ciao,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Massimo. Se sei amico di Roberto allora sei anche amico io...che ci siamo incontrati o meno. Se mi mandi le foto (senza farlo sapere a Lui) può anche essere che le mettiamo sul blog!!!!
      Ciao Massimo e grazie anche a Te di essere entrato nella "famiglia".
      Ciao ciao.
      Maurizio

      Elimina
  5. Massimo Centoallora23 gennaio 2013 22:03

    Ok Maurizio.
    Ma non ho capito come mandartele.
    Per il resto ...... muto come un pesce!

    RispondiElimina

Qui puoi inserire i commenti ai post inviati da Maurizio