Motorbike Adventure Team

Motorbike Adventure Team
Motorbike Adventure Team è formato da un gruppo di amici che hanno in comune una grandissima passione per i viaggi, la moto e per l'avventura. Assieme a voi, abbiamo realizzato qualcosa che va oltre l'esperienza personale, per quanto gratificante, di conoscere luoghi e popoli in regioni remote e spesso inaccessibili: far arrivare a quelle popolazioni un aiuto tangibile, non fatto solo di oggetti inutili.

domenica 13 gennaio 2013

Sydney day & night


13.1.2013

Sydney day and night



La mia prima giornata a Sydney, domenica, inizia con la colazione del backpacker (compresa nei 24 $ del prezzo è anche buona, con tutto quello che uno può desiderare ...circa, devi solo preparartela), continua col lavoro al computer e poi con una uscita per le vie cittadine a piedi.

La zona di Kings Cross dove mi trovo non è proprio la migliore della città dal punto di vista della sicurezza (e ieri sera quando sono uscito ne ho viste proprio di tutti i colori con prostitute, ubriachi, balordi, sbandati, drogati...)ma è centrale, all'inizio della city (dal balcone della camera ho tutto lo Skyline proprio davanti a me, a poche centinaia di metri) e da qui è facile raggiungere a piedi quasi tutti i luoghi di interesse turistico della capitale del NSW: Harbour Bridge, Opera House, Aquarium, Museum, Botanic Garden....

Gli ospiti dell'Asylum sono tutti giovani, quasi tutti europei (tedeschi, inglesi, danesi, irlandesi,etc etc ) a parte i miei tre compagni di stanza cileni; sono insomma, e non è la prima volta, l'unico vecchietto, ma Vi assicuro che non si avverte assolutamente la differenza di età ed i rapporti sono assolutamente friendly.

Vicente, Carlos e Pablo sono tre bravi ragazzi; quando sono arrivato la stanza era in un disordine totale. Il tempo di scaricare la moto e quando sono ritornato tutto era pulito, in ordine e al suo posto: lo considero un bel gesto di ...rispetto!!! Studiano Economia e Commercio a Santiago e adesso che l'università è chiusa fino a Marzo per le vacanze estive ne approfittano per un lungo viaggio a metà tra Australia e Thaylandia per assecondare la grande passione per il surf.

Io “approfitto”” di loro per impratichirmi un po' con lo spagnolo; sono abbastanza arrugginito (dopo sette anni di lontananza dal continente latino americano) ma la lingua neolatina mi è più congeniale dell'inglese ed in breve tempo riesco perfino a farmi capire, Ne ottengo un sacco di informazioni utili per quando sarò là....

Nel pomeriggio passeggiata a piedi fino ai luoghi simbolo di Sydney; passo davanti alla casa del Parlamento del NSW, all'ospedale cittadino, attraverso i Botanic Garden e arrivo alla baia

. Devo dire che lo spettacolo offerto dal Harbour Bridge e dall'Opera House


che si riflettono nelle calme acque è veramente emozionante. Peccato che il cielo è bigio e minaccia pioggia ma i turisti arrivati qui da ogni angolo del pianeta sono veramente tanti (ed io ne approfitto per scattare qualche foto a indiani e coreani, brasiliani e statunitensi, peruviani e cinesi, etc etc). Anche lo skyline ripreso dalla baia,


 con i giardini botanici davanti agli alti grattacieli sono un bel biglietto da visita per la città simbolo della vita australiana.

In serata incontro con Ivano Londero, amico di Roberto Menegazzo, a sua volta papà di uno dei miei studenti a Correzzola (quella simpatica canaglia di Nicola, vero Nico???)-

7 commenti:

  1. bene, ora qualche giorno di riposo....e di trepidante attesa x la nuova tappa!
    Certo che sembra proprio uno scherzo del destino trovare tre cileni in Austrialia quando stai x lasciarla x il Cile.
    C'è da sperare ora che tutte le pratiche necessarie x l'America del sud si svolgano senza troppi intoppi.
    In bocca al lupo.
    ciao Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. maurizio pistore14 gennaio 2013 02:40

      Veramente anche a me è sembrata una coincidenza...incredibile. Oggi sono partiti per Bondi Beach a surfare ma sono stati proprio utili!!!! Di dove sei Roby?Maurizio

      Elimina
    2. ciao Maurizio, sono di Monza.
      Ti sto seguendo xchè ho anche io un tripode dal 2008,un Mp3400, e sono interessato allo scooter a 4 ruote della Quadro, già presentato all'Eicma di due anni fa e quindi sto seguendo la Quadro ormai da tempo. Dal loro sito ho seguito la preparazione del tuo mezzo ed ho cominciato a seguirti, purtroppo solo via internet, anche nei tuoi spostamenti.
      Se tutto va bene sabato sono a Verona al Motor Bike Expo x avere le ultime news sul Parkour 4 ruote.
      Quanto tempo pensi ci vorrà indicativamente prima di poter aprire la manetta in America del Sud?
      Io mi collegherò tutti i giorni x avere le ultime novità.
      Visto che il prossimo spostamento sarà via mare, in c**o alla balena.
      ciaociao
      Roby


      Elimina
  2. Sabrina (Emergency Padova)13 gennaio 2013 11:35

    Gli incontri continuano... e le "viste" di personaggi (sia piacevoli che non.. è comunque "reale" quello che vivi... cose che, a chi parte e vede le "vie turistiche", sono occluse proprio per questo... fittizie.
    Sono contenta che ti stai "impratichendo" con lo spagnolo . Sarà proprio il caso.. visto che ormai.. ci siamo! ponti per nuove avventure.... e vai!!!!! P.S. Bravi ragazzi i tuoi nuovi compagni di stanza. ;-)

    RispondiElimina
  3. Ciao Maurizio, sapessi quanto ti invidio: ho sempre sognatom di vedere l'Australia. Guardala anche per me.
    Un abbraccio, adriano burattin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adriano.Stò ormai finendo di guardare, anche con i Tuoi occhi, i paesaggi australiani. ho preso il biglietto e lunedi parto alla volta di Santiago del cile. Però ho ancora 2-3 giorni per girare le strade di una delle più belle città del mondo: Sydney Un caro saluto a Te e a Anna.
      Ciao ciao. Maurizio

      Elimina
  4. Ciao Maurizio,allora tutto ok...Australia fatta e pronto per la prossima meta?.Arrivederci canguri.Rock 'n' roll a go go!!!!!Luca el barba

    RispondiElimina

Qui puoi inserire i commenti ai post inviati da Maurizio